Nissoli (PI): la politica lavori per una scuola che sia inclusiva

(Roma, 10 aprile 2014) – Oggi, l’on. Fucsia FitzGerald Nissoli (PI), già relatrice sulla proposta di legge recante disposizioni per il coordinamento della disciplina in materia di abbattimento delle barriere architettoniche, è intervenuta al Convegno “Scuola, Disabilità ed Integrazione” organizzata dai Distretti scolastici 17° e 18°, presso l’Istituto Tecnico Commerciale Lombardo Radice di Roma, al quale hanno preso parte, assieme al Sottosegretario del MIUR, Angela D’Onghia, diverse autorità locali ed esponenti del mondo della scuola e della salute.

Nel suo intervento, l’on. FitzGerald Nissoli ha sottolineato come il tema del convegno fosse “un tema chiave per lo sviluppo del nostro Paese”.

“L’integrazione scolastica degli alunni con disabilità – ha detto la deputata – costituisce un punto di forza del nostro sistema educativo. La scuola italiana, infatti, è stata antesignana di un processo che in tanti altri Paesi – per altri aspetti forse anche più avanzati del nostro – ancora non si è realizzato: ha scelto sin dagli anni Settanta la strada dell’inclusività”.

“Io provengo da una esperienza all’estero – ha precisato la Nissoli – infatti sono stata eletta in Nord e Centro America, e, nonostante le difficoltà devo sottolineare la qualità che la scuola è riuscita a mantenere in Italia.

Infatti, la scuola italiana vuole essere una comunità accogliente nella quale tutti gli alunni, a prescindere dalle loro diversità funzionali, possano realizzare esperienze di crescita individuale e sociale. La piena inclusione degli alunni con disabilità è un obiettivo che la scuola dell’autonomia persegue attraverso una intensa e articolata progettualità, valorizzando le professionalità interne e le risorse offerte dal territorio. Di fronte a questo vi è una evidente necessità di investimenti sia sulle risorse umane sia sull’adeguamento degli edifici affinché l’educazione sia accessibile anche sul piano fisico dai portatori di handicap fisici”.

“E’ uno sforzo che dobbiamo fare anche in un periodo di crisi – ha incalzato l’on. Nissoli – perché è dalla scuola che si deve ripartire per proiettare l’Italia sulla strada della crescita sociale culturale ed economica, è sul know-how che dobbiamo puntare per essere competitivi nel mondo globalizzato.

“Allora  la scuola deve al centro della politica con l’idea che essa sia inclusiva con percorsi adeguati”. Ha concluso la deputata eletta all’estero augurando un buon lavoro ai convegnisti nella convinzione che dall’incontro odierno scaturiranno suggerimenti importanti anche al mondo politico per affrontare quelle sfide che il tema del convegno pone.

Convegno Scuola Disabilità ed Integrazione – 10 Aprile 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *