NISSOLI (FI) IN VISITA ALLE COMUNITÀ ITALIANE DI DETROIT (USA) E WINDSOR (CANADA)

L’on. Nissoli (FI) tra le Comunita’ italiane di Windsor (Canada) e Detroit  (USA)
Agosto 26, 2019
LA MIA VACANZA IN NORD AMERICA COME UNA PAUSA DALLA ROUTINE, NON DAL LAVORO
Settembre 4, 2019
Show all

NISSOLI (FI) IN VISITA ALLE COMUNITÀ ITALIANE DI DETROIT (USA) E WINDSOR (CANADA)

NISSOLI (FI) IN VISITA ALLE COMUNITÀ ITALIANE DI DETROIT (USA) E WINDSOR (CANADA)

NISSOLI (FI) IN VISITA ALLE COMUNITÀ ITALIANE DI DETROIT (USA) E WINDSOR (CANADA)

LOS ANGELES\ aise\ – “Un aspetto affascinante del mio lavoro, come mi piace spesso sottolineare, è quello di tenere un rapporto costante con i cittadini che rappresento”. Una “esigenza di vicinanza” che, complice il periodo di vacanza, ha portato in questi giorni l’on. Fucsia Nissoli, deputata FI eletta in Centro e Nord America, in visita alle comunità di Detroit negli Stati Uniti Windsor in Canada.
“In Michigan, nella splendida cornice dell’Italian American Cultural Society Center”, racconta Nissoli, “ho incontrato la console d’Italia a Detroit, Maria Manca, assieme ad alcuni rappresentanti della comunità italiana. Presenti all’incontro diversi membri dei Comites, tra cui il presidente Domenico Ruggirello e Giovanni Loiacono, presidente del Centro Culturale italiano”.
“Si è trattato di un confronto per ascoltare, come sempre faccio durante i miei incontri, le esigenze dei nostri connazionali”, riferisce Nissoli, che pure si è recata a Windsor, in Canada, dove ha incontrato “altri italiani, grazie all’aiuto dell’amico Luigi Tosti che mi ha accompagnata presso diversi presidenti di associazioni italiane locali. Ho avuto anche l’onore di visitare la casa di cura “Dolce Vita” per anziani, tutti italiani!”.
Oggi, invece, Nissoli sarà a Los Angeles per visitare una mostra di artisti italiani organizzata da Paola Cipollina in NOHO.
“Un percorso tra le diverse comunità italiane”, osserva Nissoli, “per constatare di persona le necessità e tradurre, poi, le esigenze manifestate in azione parlamentare nel mio lavoro in Parlamento, a Roma, cercando di impegnarmi al meglio e”, conclude, “usando gli strumenti parlamentari e politici che ho a disposizione e, comunque, nella massima trasparenza senza fare promesse irrealizzabili”. (aise)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *