Una settimana tra gli italiani della "east coast" americana.

Impedire i tagli ai fondi per la lingua italiana all'estero
Febbraio 14, 2016
La Rai e la futura strategia di comunicazione dell’azienda “da e per gli italiani nel mondo”
Febbraio 18, 2016
Show all

Una settimana tra gli italiani della "east coast" americana.

“Questa settimana, tornando nella mia circoscrizione elettorale, ho avuto occasione di incontrare alcune Comunita’ italiane che vivono negli Usa ed in particolare la Comunita’ Canicattinese. Durante quest’ultimo incontro ho avuto modo di apprezzare la vivacita’ di tale Comunita’ ed il forte legame che conserva con la madrepatria, un legame che, come ho spiegato ai presenti, cerco di tutelare anche sul piano legislativo nel mio costante impegno parlamentare”. Lo ha dichiarato, oggi, l’on. Fucsia Fitzgerald Nissoli al suo rientro a Roma.
Inoltre, durante la settimana, l’on. Nissoli ha incontrato alcuni membri del Parlamento del Connecticut di origine italiana con l’obiettivo di rafforzare l’amicizia parlamentare tra il Connecticut e l’Italia. Infine, ieri sera, l’on. Nissoli ha partecipato all’incontro con il Presidente Mattarella e la Comunita’ italiana a New York. Un incontro denso di simpatia e di italianita’ in cui anche il Presidente Mattarella ha dichiarato di sentirsi a casa. “La Comunita’ italiana d’America – ha detto l’on. Nissoli – ha un ruolo importante nella societa’ statunitense ed i suoi membri ricoprono importanti ruoli in ogni settore dell’attivita’ umana. Ci siamo sentiti onorati della visita del Presidente, trovando in lui l’emblema vivente della nostra amata Italia.”
“Per questa ragione – ha concluso la parlamentare – confido che il Presidente terra’ a cuore l’appelo che gli ho rivolto dalle pagine de’ La Voce di New York

(http://www.lavocedinewyork.com/arts/lingua-italiana/2016/02/09/presidente-salvi-la-lingua-italiana/)
per salvaguardare la promozione della lingua italiana nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *